Volkswagen: più di 70 nuovi veicoli elettrici entro il 2028

Regolare Commento Stampare

In concreto, Volkswagen investirà 2,6 miliardi di dollari in Argo AI, la start up di Ford che sviluppa sensori, software e altre tecnologie per i veicoli a guida autonoma. Le due Aziende collaboreranno anche con Argo AI per introdurre la tecnologia della guida autonoma negli Stati Uniti e in Europa. La quota rimanente sarà utilizzata come incentive pool per i dipendenti di Argo AI. "Le due case automobilistiche rimarranno indipendenti e fortemente concorrenti sul mercato", ha spiegato a proposito dell'espansione dell'alleanza il ceo di Ford Jim Hackett, sottolineando però i vantaggi di una più estesa collaborazione tra Ford e Volkswagen. Ford dice che utilizzerà la piattaforma MEB di VW per costruire "almeno un veicolo completamente elettrico ad alto volume in Europa a partire dal 2023". Un maggiore dimensionamento produttivo della nostra piattaforma MEB riduce i costi di sviluppo per i veicoli a zero emissioni, e consente una diffusione globale e più rapida dei veicoli elettrici. Il framework MEB viene già utilizzato in una varietà di veicoli elettrici non ancora prodotti in massa da Volkswagen e dai suoi marchi sussidiari.

Questo supporta la strategia europea di Ford, che prevede di continuare a puntare sui suoi punti di forza: veicoli commerciali, crossover avvincenti e veicoli iconici importati come Mustang ed Explorer. Lo sviluppo della piattaforma MEB, avviato nel 2016 dunque all'indomani dell'esplosione del "Dieselgate" (inizio dell'autunno 2015) ha finora comportato un investimento complessivo nell'ordine di circa 7 miliardi di dollari nel progetto; il Gruppo VW prevede di impiegare la piattaforma MEB per circa 15 milioni di autovetture (riferite al solo Gruppo VAG) entro il prossimo decennio.

Sul fronte dell'auto elettrica, invece, sarà Ford a sfruttare il know-how della partner tedesca accedendo all'architettura Modular Electric Toolkit (Meb) su cui si basano i veicoli elettrici di Volkswagen.

"La nostra alleanza globale sta iniziando a mostrare progressi ancor più grandi del previsto, e stiamo continuando a esaminare altre aree nelle quali potremmo collaborare", ha detto l'AD di VW Herbert Diess. "Ciò migliora la posizione di entrambe le Aziende grazie a una maggiore efficienza di capitale, un'ulteriore crescita e una migliore competitività".

Nell'ambito della collaborazione, Ford svilupperà e produrrà pick-up medi per i clienti in Europa, Africa, Medio Oriente, per la regione Asia-Pacifico e il Sudamerica.

Le due aziende, inoltre, hanno in programma di lanciare un pickup di medie dimensioni in tutto il mondo a partire dal 2022, che verrà seguito a stretto giro dai veicoli commerciali.

Sia Ford che il Gruppo Volkswagen sono ben posizionati a livello globale per quanto riguarda i veicoli commerciali leggeri, con modelli ben conosciuti come i Ford Transit e Ranger, e i Volkswagen Transporter, Caddy e Amarok.