Milan, Costacurta: "Incarico? Nessun contatto con Maldini. Spero firmi Giampaolo"

Regolare Commento Stampare

Queste sono state le dichiarazioni dell'ex calciatore rossonero: "Giampaolo?".

Ai microfoni di Radio Rai, Alessandro Costacurta ha parlato del futuro del Milan e ha chiuso le porte ad un suo possibile ritorno in rossonero come dirigente. E' un prospetto interessante. E' una scelta giusta, spero possa firmare con il Milan. Nessun contatto. C'è un rapporto fraterno tra me e Paolo, ma lui sa che certi incarichi non li prenderei. Cutrone ha sofferto negli ultimi mesi per la sua situazione e quella del Milan, credo che con la sua cattiveria agonistica possa dare una grande mano.

Inevitabile la parentesi relativa al momento particolarmente positivo vissuto dall'Italia di Roberto Mancini: "Anno zero per l'Italia? I risultati dell'ultimo periodo non solo della maggiore ci stanno dimostrando che si è capito che bisognava fare qualcosa di diverso". Quelli da temere siamo diventati noi. "Non ci sono più alibi, dobbiamo dimostrare di essere all'altezza di quello che è il nuovo movimento del calcio italiano". Lui era d'accordo. Quando vidi le Under italiane, vidi cose davvero sorprendenti. "Per cui le previsioni erano più ottimistiche di quanto si potesse pensare".

Infine, Costacurta, si è espresso sui giovani dell'Under 21: "Pinamonti e Cutrone hanno una grande occasione". La concorrenza lì è feroce. La concorrenza è tanta dal centrocampo all'attacco.