Salvini-M5S, le cassette di sicurezza e una patrimoniale tutta da ridere

Regolare Commento Stampare

COSA SONO - Le cassette di sicurezza sono un servizio di custodia che gli istituti di credito offrono ai propri clienti e che consente di custodire all'interno di una cassetta vera e propria valori, documenti o oggetti preziosi garantendo un elevato grado di sicurezza. "Con una nuova pace fiscale daremmo il diritto di utilizzarli", aveva aggiunto "e lo Stato incasserebbe miliardi da reinvestire per la crescita". "Qualche giornale ha parlato di patrimoniale. sto parlando di far emergere quel che oggi non è emerso, come per la pace fiscale e le cartelle esattoriali di Equitalia, il saldo e stralcio, su cui c'erano mille dubbi e invece è un successo incredibile", ha risposto Matteo Salvini.

COME FUNZIONANO - La cassetta di sicurezza è disciplinata dall'articolo 1839 del Codice Civile: "nel servizio delle cassette di sicurezza la banca risponde verso l'utente per l'idoneità e la custodia dei locali e per l'integrità della cassetta, salvo il caso fortuito". "Siamo in mano a degli irresponsabili", è l'allarme lanciato dal capogruppo dei dem in commissione Bilancio al Senato.

La toppa che ha provato a mettere in ministro dell'Interno, che subito ha provato a fare retromarcia, è stata peggiore del buco. Sono "prive di qualsiasi fondamento le ipotesi di una patrimoniale, di tasse sui risparmi, sui conti correnti degli italiani o su cassette di sicurezza", afferma Salvini. "Non c'e' nessuna ipotesi di condono, e tanto meno sui contanti", riferiscono fonti M5s interpellate dall'agenzia Dire. "L'unico ragionamento in corso riguarda una "pace fiscale" per chi volesse sanare situazioni di irregolarità relative, oltre che ad Equitalia, al denaro contante".

In Italia ci sono decine, forse centinaia di miliardi fermi nelle cassette di sicurezza.

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?