Milan, l’Europa League è salva. Nessuna udienza fissata al Tas

Regolare Commento Stampare

Come riporta Sky Sport, non ci saranno, fino al 14 agosto, udienze al TAS riguardanti Milan e Manchester City. Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha infatti reso noto oggi il nuovo calendario delle udienze per le prossime settimane, in cui non compare il club rossonero. La permanenza dei rossoneri nella prossima Europa League appare dunque una semi-certezza a meno che non si decida (improbabile eventualità) di ricorrere alla sentenza d'urgenza per volontà congiunta sia di Milan che di Uefa. Da recidivo, il Milan rischia anche l'esclusione dalle coppe e per questo la vicenda interessa di riflesso la Roma, che il 25 luglio affronterà i preliminari di Europa League, e il Torino, prima squadra rimasta fuori dalla zona coppe.

Analogo discorso per quanto riguarda la Juve.

Il Milan era stato sanzionato dall'Uefa per il mancato rispetto dei parametri imposti dal Fair Play Finanziario nel triennio 2015-2017. Il City ha presentato ricorso, e teoricamente la camera giudicante dell'UEFA può ancora emettere la sanzione, ma l'assenza dalla lista delle udienze del TAS è un duro colpo per la Juve e i suoi tifosi.