Schick: "Futuro lontano da Roma? Devo parlare con la società"

Regolare Commento Stampare

Patrik Schick ha disputato l'ennesima stagione non brillante con la maglia della Roma quest'anno.

"È stata una stagione molto impegnativa, con alti e bassi". Lo stesso attaccante ne è consapevole, ma come ha detto in un'intervista dopo l'ultimo gol segnato in nazionale non se ne assume completamente le colpe. Non so quale allenatore arriverà, cosa succederà. La Roma deve prima risolvere le situazioni legate al ds e all'allenatore, poi si penserà ai giocatori. Futuro? Non riesco a rispondere in questo momento. Quando tutto sarà chiaro, potrò pensare al futuro. Le voci riguardanti un possibile passaggio di Schick, il prototipo della seconda punta perfetta per l'allenatore di Bellinzona, sono tutt'altro che campate in aria anche se ancora sono tanti i nodi da sciogliere soprattutto riguardo le scelte interne delle due società. Il primo più tattico, il secondo più concentrato sulla corsa. Infine, un pensiero sull'addio di De Rossi: "Lui era molto dispiaciuto, ha passato tutta la sua carriera a Roma ed è una leggenda del club. Entrambi mi hanno dato qualcosa".