Conti in maglia rosa. Zio e papà ex ciclisti originari di Montefalco

Regolare Commento Stampare

"Al nostro ultimo incontro gli avevo promesso che avrei vinto una tappa e ho mantenuto la promessa". Un po' di lavoro in meno per la sua squadra e un po' di tempo libero in più per se stesso nel dopo tappa. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Valerio Conti (UAE Team Emirates) e José Rojas (Movistar Team).

Il gruppo maglia rosa lascia fare, tenendo il distacco dalla testa della corsa non superiore ai 6 minuti. All'attacco della salita della Coppa Casarinelle, di 2a categoria, cominciano i primi attacchi con Masnada e Conti subito attivi ai -28,6 km.

"Conti e Masnada riescono a tenere un vantaggio di 30" sui contrattaccanti e si giocano la vittoria sul traguardo di San Giovanni Rotondo. Il romano strappa la laedership allo sloveno Primoz Roglic (Jumbo-Visma) che aveva dominato la crono nella prima frazione della corsa rosa. Era dal 2016 che la maglia rosa mancava dalle spalle di un corridore italiano, da quando Vincenzo Nibali la conquistò nel 2016. "Valerio CONTI (UAE Emirates Team) +4"; 3. "Rubén PLAZA MOLINA (Israel) +37"; 5.

Giovanni Carboni (Bardiani-CSF): Nel finale si lascia sfuggire il treno giusto, dovendo così accontentarsi di un piazzamento, ma è abile comunque a tenersi dietro tutti coloro che avrebbero potuto impensierirlo in ottica Maglia Bianca, primato fra i giovani che va così ad indossare con merito ed orgoglio dopo aver stretto i denti in questa prima settimana. "Sam OOMEN (Team Sunweb) +1'02"; 17. "Devo ancora realizzare in pieno quello che è successo. E non è venuta per caso".