WhatsApp si aggiorna, arriva la funzione Pagamenti!

Regolare Commento Stampare

Facebook ha scelto Londra per la spinta dei pagamenti mobili mediante WhatsApp perché attira persone provenienti da paesi in cui WhatsApp è già ampiamente utilizzato, come l'India, ha riferito un portavoce di Facebook a Bloomberg.

Dalla stampa anglosassone arriva un'importante indiscrezione in merito alla nota App di messaggistica Whatsapp: pronta ad attivare una nuova funzione dedicata ai pagamenti che verrebbe gradualmente resa disponibile a tutti gli utilizzatori. La maggior parte delle assunzioni avrà sede a Londra, con ruoli aggiuntivi a Dublino.

Tutto il resto però è ancora avvolto nel più totale riserbo e l'azienda non ha fatto trapelare alcun chiarimento sulle strategie concrete di Oracle per il futuro.

Facebook ha acquistato WhatsApp per 19 miliardi di dollari nel 2014 e il CEO Mark Zuckerberg ha cercato di pensare a come monetizzare la piattaforma da allora.

Zuckerberg stesso aveva dichiarato: "Sono convinto che spedire dei soldi dovrebbe essere altrettanto semplice che spedire una foto".

Va tuttavia specificato che, per funzionare correttamente, l'app deve essere installata e configurata anche sullo smartphone del destinatario, non si potranno comunque inviare trilli a profusione consecutivamente e il destinatario non dovrà avere la chat aperta nel momento in cui invierete l'emoji.

Come avrete capito non è ancora chiaro quando verrà rilasciata questa feature interna di WhatsApp, ma sicuramente ci vorrà del tempo, soprattutto per raggiungere gli accordi con tutte le nazioni, dato che l'Europa ha diverse regolamentazioni interne, che possono variare considerevolmente spostandosi anche di sole poche centinaia di chilometri.

Facebook, che sta cercando di mostrare un diverso volto e strategia più centrati sulla privacy dopo le polemiche sulla privacy di quest'anno sta lavorando anche alla integrazione delle sue tre piattaforme di messaggistica: WhatsApp, ma anche Messenger di Facebook e in misura minore anche Instagram.

Il mercato dei pagamenti mondiali secondo McKinsey vale circa 1,9 trilioni di dollari. I paesi dove cresce di più sono Cina e India.