Ronaldo e l’aneddoto con Berlusconi: "Gli dicevamo di sì, ma poi…"

Regolare Commento Stampare

Per questo motivo - e non solo - l'ex calciatore di Inter e Real Madrid è stato intervistato sulle pagine dell'autorevole Financial Times, per discutere di aneddoti passati e di qualche informazione riguardo la sua vita privata. Uno di questi riguarda Silvio Berlusconi, incrociato durante l'esperienza al Milan.

Ecco le sue dichiarazioni: "Berlusconi ci diceva: 'Com'è che non segnate su calcio d'angolo?" E' così facile: state tutti fuori area, e quando arriva il cross entrate'. Noi di fronte a lui facevamo finta di ascoltare, dicevamo 'Ok faremo così'.

L'ex attaccante, oggi proprietario al 51% del Valladolid, è tornato a parlare di alcuni episodi della sua carriera purtroppo breve, costellata da infortuni gravi al ginocchio. "Ma poi facevamo sempre a modo nostro". "Mi dispiace che si possa essere criticati per l'aspetto fisico, se sei nero o sei gay c'è sempre qualcuno che ti difende, magari qualche attivista". Non ricordo nessuno che mi abbia difeso quando mi chiamavano grasso. Se voglio altri figli?