Magneti Marelli: col nuovo logo addio allo storico simbolo

Regolare Commento Stampare

Parole a cui hanno fatto eco quelle di Beda Bolzenius, già ad di Calsonic Kansei e ora Ceo di Marelli: "Il nostro rapporto con FCA rimane importante, in quanto continueremo a servirla come cliente nell'ambito del nostro accordo di fornitura pluriennale".

Con l'unione sotto un unico marchio, l'obiettivo della nuova è quello di sfruttare ancor più efficacemente le sue qualità, per aumentare la propria competitività attraverso la costante attenzione all'innovazione, su cui si fonda la reputazione di Magneti Marelli, e al concetto di "Monozukuri", vale a dire l'eccellenza in termini di prodotti, processi e qualità, di cui Calsonic Kansei è sinonimo.

L'adozione di un marchio unico rappresenta un passo fondamentale nell'integrazione delle due società.

La nuova società, che avrà sedi operative a Saitama (Giappone) e Corbetta (Italia), potrà contare su 170 fra stabilimenti e centri di Ricerca e Sviluppo in Europa, Nord America, Sud America e Asia-Pacifico, dove lavorano oltre 62mila addetti.

"Si tratta di un momento cruciale per l'evoluzione della nostra società - commenta Bolzenius -". I dipendenti globali sono circa 62.000 e il marchio unisce tutti come una grande squadra, con un'unica identità "che genererà le migliori opportunità di carriera per noi tutti nel lungo periodo". "La creazione di un marchio unico conosciuto a livello globale è un passo fondamentale nell'unire le nostre risorse e nell'amplificare il nostro impatto a livello globale".

Il nuovo marchio e il logo appariranno a tempo debito sui materiali ufficiali. Il neonato gruppo Marelli, un gigante della componentistica automotive, è pronto a competere nel campo della digitalizzazione del veicolo: si va dai cruscotti computerizzati ai retrovisori virtuali, passando per i sistemi di ausilio alla guida, i sistemi di illuminazione a led ed i componenti meccatronici.

Il gruppo nato dall'unione tra Magneti Marelli e Calsonic Kansei ha un nome e un nuovo logo: si chiama Marelli. Scompare il mitico logo ovale che lascia spazio a due frecce rivolte verso l'alto che rappresentano congiuntamente una grande M. Le due frecce sono espressione di progresso, precisione e futuro, caratteristiche che il nuovo marchio vuole incarnare.

Il nuovo marchio rende omaggio alla lunga storia di innovazione ed eccellenza manifatturiera che ha segnato il successo della società e dei suoi clienti, affiancando i colori aziendali di Calsonic Kansei (azzurro) e Magneti Marelli (blu).