Grande distribuzione: Conad acquisisce Auchan Italia

Regolare Commento Stampare

Con questa acquisizione in effetti la Conad è destinata scalzare la Coop come leader della grande distribuzione organizzata in Italia. Entra in Conad una parte importante dei circa 1.600 punti vendita di Auchan Retail Italia: ipermercati, supermercati, negozi di prossimita' con i marchi Auchan e Simply, disposti sul territorio italiano in modo complementare alla rete Conad. Gli unici punti vendita esclusi dall'accordo sono i supermercati gestiti da Auchan Retail in Sicilia e i drugstore Lillapois, si tratta di 33 supermercati sull'Isola e 50 drugstore. L'intesa prevede anche che i centri commerciali in cui sono situati i punti vendita di Auchan continuino ad essere gestiti dai francesi con la società Ceetrus. "Oggi nasce una grande impresa italiana, che portera' valore alle aziende e ai consumatori italiani", ha commentato Francesco Pugliese, ad di Conad, nella nota con cui il gruppo annuncia l'acquisizione. L'acquisizione sara' condotta da Conad con il supporto di WRM Group, societa' specializzata nel real estate commerciale.

Dal fronte sindacale, immediata la presa di posizione della Filcams per la quale "è assolutamente prioritario attivare rapidamente un confronto con tutti gli attori di questa operazione commerciale per ottenere garanzie sul futuro dei quasi 20mila addetti interessati dal passaggio".

Supermercati, Conad diventa leader.

"Desideriamo migliorare l'attuale difficile situazione delle attività di Auchan Retail in Italia e permettere a Conad di continuare, attraverso questa acquisizione, il suo ambizioso piano di sviluppo nel Paese", ha dichiarato il presidente di Auchan Retail Edgard Bonte. Al momento è il secondo 'retailer' per grandezza nel Paese con una quota di mercato pari al 13% circa: dopo la transizione, la sua quota di mercato salirà al 19% circa. L'acquisizione sara' perfezionata solo in seguito all'approvazione dell'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato in Italia. Il passo indietro dei francesi, che sono stati seguiti dal Credit Agricole, è stato dettato dalle difficoltà di rilanciare le loro attività nel nostro Paese: nel 2018 Auchan Italia è stata svalutata per 440 milioni contribuendo alla perdita di quasi un miliardo di euro del gruppo. Il gruppo che nascerà dall'operazione, avrà un giro d'affari da circa 17 miliardi di euro: Auchana è infatti il quinto operatore della grande distribuzione in Italia, con una quota di mercato del 6% e un giro d'affari di 3,7 miliardi di euro nel 2018. "Auspichiamo che Conad gestisca in termini diretti - prosegue Flauto - e che qualora dovesse gestire i negozi tramite i suoi associati si impegni a trasmettere a questi ultimi i suoi valori ed a far applicare ai suoi associati, il contratto collettivo firmato dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil". Nel 2018 Conad ha generato 13,4 miliardi di fatturato attraverso 3.300 negozi, mentre Auchan ha realizzato 3,7 miliardi attraverso 1.600 negozi e l'impiego di 18 mila persone.