Giallo in hotel, trovati tre cadaveri trafitti da frecce

Regolare Commento Stampare

A Passau, un paesino della Baviera, si sono consumati dei misteriosi omicidi. Sabato mattina la cameriera di un hotel di Passau scopre i corpi senza vita di tre persone. Nella stanza numero 20 rinviene i corpi senza vita di un uomo di 53 anni e una donna di 33 anni della Renania Palatinato; distesi sul letto, mano nella mano, con diverse frecce conficcate nei loro corpi. E durante la perquisizione arriva il colpo di scena: nella casa di Wittingen, nella circoscrizione di Gifhorn, vengono ritrovati altri due cadaveri di donne. L'altra donna era riversa a terra sul pavimento, con il petto trafitto dalle frecce.

L'arrivo all'hotel venerdì dei tre, "bizzarri" secondo gli ospiti, senza valigie, ma con del materiale per la caccia. Questi ultimi due però non sarebbero stati uccisi con una balestra, anche se non è chiaro come. Le prime tre vittime, sono state scoperte in un albergo lo scorso sabato, a Passau. Le autorità che conducono le indagini hanno disposto l'autopsia, i cui risultati sono attesi martedì mattina. La polizia ha detto che tutte e tre le persone morte erano tedesche e che per ora non ci sono indizi per pensare che una quarta persona abbia avuto a che fare con la loro morte. Se in mattinata era circolata l'opzione di un omicidio-suicidio a Passau, il successivo ritrovamento dei due cadaveri nella Bassa Sassonia rimescola le carte e fa tornare gli inquirenti al punto di partenza.