Atalanta, Gasperini: "Dispiace per il pareggio, ma siamo in corsa per l’Europa"

Regolare Commento Stampare

Tenendo innanzitutto conto del fatto che Zapata stesso, specie qualora l'esito conclusivo della stagione fosse del tutto positivo (qualificazione all'Europa League ottenuta, e magari coronamento del sogno Coppa Italia, o quanto meno raggiungimento della finale, contro Lazio o Milan), potrebbe scegliere di restare a Bergamo, anziché rischiare di trasferirsi in una piazza sì di più ampio respiro internazionale, almeno sulla carta, ma non necessariamente con garanzie di titolarità, la cifra complessiva che l'Atalanta pagherà alla Sampdoria per riscattarlo (i 14 milioni di euro già versati per il prestito biennale, e i 12 da aggiungere, tra circa 14 mesi secondo gli accordi in essere, per assicurarselo a titolo definitivo) potrebbe tradursi in una richiesta non allineata all'effettivo valore di mercato del giocatore. Tanto costa lo 0-0 con l'Empoli all'Atalanta, ma il tecnico dei bergamaschi Gian Piero Gasperini preferisce guardare il bicchiere mezzo pieno che è quello della prestazione dei suoi. Siamo stati imprecisi e in alcuni casi abbiamo trovato un grande portiere a sbarrarci la strada. È stata un'esercitazione d'attacco.

"Ogni punto è importante e in ogni gara dobbiamo fare punti". Aurelio Andreazzoli, dal canto suo, non nasconde di aver dovuto condurre un match per lo più sulle barricate: "Nelle nostre aspettative c'è sempre di prendere il comando delle operazioni, ma la squadra più in salute del campionato ci ha costretto sulla difensiva - spiega l'allenatore dell'Empoli -". Ancelotti può tranquillamente (e in modo del tutto legittimo) attuare il turnover contro il Genoa e il Chievo, se però lo fa Allegri con la Spal la lotta-salvezza è falsata. "Abbiamo fatto tre sostituzioni forzate - prosegue - una dopo dieci minuti, un'altra obbligata e non abbiamo avuto la possibilità di gestire una situazione che in una fase della gara poteva dare una svolta anche all'andamento del match". Parole che mai avremmo pensato di leggere e sentire in queste ore, soprattutto perché pronunciate da Bartomej Dragowski, assoluto protagonista della sfida Atalanta-Empoli e dell'intera 32^ giornata. Per analizzare il momento positivo di "Drago" in provincia, Firenzeviola.it ha contattato il padre del portiere, ovvero Dariusz Dragowski: "Su Bartlomiej è stato detto molto in questo periodo".