Continuità, Air Italy sbotta "Questa non è una soluzione"

Regolare Commento Stampare

Alitalia assicura di aver fatto bene i conti: "La decisione di non operare i collegamenti in continuità territoriale su Olbia, tra l'altro così a ridosso della data di avvio dei voli, comporterebbe conseguenze economiche peggiori rispetto a volare da e per Olbia senza compensazione", spiega la compagnia.

Estendere la vecchia continuità per Cagliari e Alghero, e non per Olbia, "non è una soluzione". "Alitalia sarà sia ad Alghero, sia ad Olbia, potrà servire sia i passeggeri con alta capacità di spesa su Olbia e indirizzare - in alternativa - gli altri su Alghero".

Le segreterie provinciali della Gallura di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo sono preoccupate per quella che definiscono la "guerra tra Alitalia ed Air Italy" per i voli fra Olbia e gli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate. Air Italy annuncia che cercherà di incontrare Regione Sardegna e il Ministero "per avere indicazioni e supporto su come affrontare le conseguenze che indubbiamente deriveranno da quanto deciso". Da oggi, quindi, Air Italy "effettuerà un'urgente valutazione dell'impatto della decisione di Alitalia sull'operatività delle due rotte verso Olbia e farà altresì un'immediata verifica delle possibili opzioni in grado di proteggere il proprio personale di Olbia".

La situazione paradossale della vicenda era emersa già nelle scorse ore. Si legge in un comunicato della ex compagnia di bandiera. "Non possiamo in alcun modo permetterci di perdere Air Italy, ma soprattutto di perdere un notevole numero di lavoratori sardi che qui vivono e lavorano con le loro famiglie".