Camera, tagliate le pensioni d'oro ai dipendenti

Regolare Commento Stampare

Ma quanto si risparmierà annualmente con questi tagli alle pensioni d'oro? Fico ha fornito qualche dato relativo al provvedimento: ci sarà un taglio del 15% per chi percepisce tra i 100.000 e i 130.000 euro; del 25% per chi prende da 130.000 a 200.000 euro l'anno; del 30% dai 200.000 ai 350.000 euro l'anno; del 35% dai 350.000 ai 500.000 euro/anno; del 40% per chi ha una pensione che supera i 500.000 euro annui.

In un post su Facebook, il Presidente della Camera Roberto Fico ha spiegato in cosa consiste il taglio alle pensioni d'oro che riguarda dipendenti ed ex dipendenti della Camera. A parlare con orgoglio del risultato è stato il Presidente della Camera, Roberto Fico, del M5S.

Si tratta, ha spiegato Fico, di "una misura di giustizia sociale e di buon senso che varrà per i prossimi cinque anni, esattamente come quella varata dalla legge di Bilancio per tutti i cittadini italiani".

Questi tagli alle pensioni d'oro verranno applicati per un arco temporale di cinque anni, portando ad un risparmio annuale pari a 20 milioni di euro. "Il principio voluto dal Parlamento di tagliare le pensioni d'oro va applicato a tutti gli organi costituzionali: anche Montecitorio fa lo stesso, e il risparmio per i cittadini sarà di circa 100 milioni di euro".

"Sono molto contento: sono notizie importanti - sottolinea - che rinsaldano il rapporto tra Istituzioni e cittadini: ferite aperte che stiamo provando a rimarginare". Il taglio approvato dall'ufficio di presidenza, quindi, recepisce una norma inserita nella legge di Bilancio.

Un nuovo risultato raggiunto da parte del MoVimento 5 Stelle che da anni si batte per ottenere questo risultato.