Benatia: "Tornare a Roma? Magari. I tifosi meritano di vincere"

Regolare Commento Stampare

Lunga intervista a La Gazzetta dello Sport per Medhi Benatia, vecchia conoscenza del calcio nostrano da pochi mesi in forza all'Al-Duhail. Sotto accusa la gestione di Allegri e Paratici, colpevoli di aver lasciato andare via senza opporsi e il difensore marocchino, rimpiazzato solo da Caceres, che è ai box per infortunio così come Barzagli. Mi ha dato fiducia e qualche volta ho fatto anche l'interprete, ero capitano dopo Totti e De Rossi.

Tra i temi affrontati anche il rapporto, di certo non dei migliori, con Massimiliano Allegri: "Bravissimo allenatore, parla la sua carriera".

"Gli voglio bene, ma tornare in Francia non era nei miei programmi".

Conclusa la sua avventura alla Juventus, Benatia ha scelto il dorato Qatar. È una piazza che merita di vincere di più, io capisco la gente. Tuttavia, nel prossimo futuro, l'ex difensore dei bianconeri potrebbe ritornare nella massima serie italiana, nello specifico alla Roma, sua ex squadra (stagione 2013/14). "Il vero romanista vuole vincere".

"Possono salvarsi. A Udine voglio bene, i Pozzo sono stati fondamentali, come Guidolin". L'addio alla Roma? Il tempo mette a posto le cose. "Pallotta? Mai più sentito". "Un ritorno? Magari, sarà sempre speciale per me". "Poi non so cosa sia successo, forse non lo sa nemmeno lui".