L’auto di Virginia Raggi e il parcheggio davanti al passo carrabile

Regolare Commento Stampare

La sindaca Raggi visita a sorpresa la scuola steineriana e lascia la macchina in sosta vietata Galleria fotografica La sindaca Virginia Raggi fa una visita a sorpresa alla scuola steineriana Il Giardino dei Cedri in via delle Benedettine 10 e chi l'accompagna parcheggia in sosta vietata l'auto elettrica del Comune.

Autore del presunto "scoop", rilanciato da gran parte della stampa nazionale, la neonata web-radio romana "Non è la Radio". "In caso contrario i vigili urbani della capitale verranno denunciati in Procura per omissione di atti d'ufficio".

Dopo il caso della Panda di Marino è destino che l'auto non porti bene ai sindaci di Roma. "L'automobile era ferma nell'area immediatamente successiva al segnale di interdizione alla sosta, integrato dal simbolo che pone fine al divieto stesso". Il movimento, che in queste settimane sta crescendo sui social, si è dato appuntamento per l'11 maggio prossimo in piazza della Repubblica. Nelle foto, si vede la sindaca tornare a bordo dell'auto con una delle agenti addette alla sua tutela che le tiene lo sportello. Del miliardo non c'è traccia e a pagarne il prezzo più alto sono le periferie.

Alla domanda di come la città di Roma si stia preparando alla transizione ecologica promossa proprio dalla Formula E, Virginia Raggi non ha aggiunto nulla di nuovo rispetto di quanto già siamo stati abituati a sentire come incremento delle colonnine di ricarica, transizione verso l'elettrico dei mezzi pubblici compreso il ribadire il bando delle auto diesel da una non meglio precisata zona del centro di Roma che immaginiamo corrispondere all'attuale ZTL.