Coppa Italia Primavera, finale di andata: la Fiorentina stende 2-0 il Torino

Regolare Commento Stampare

Fiorentina (4-3-3): Ghidotti; Ferrarini, Antzoulas, Gillekens, Simonti; Lakti, Beloko, Hanuljak; Montiel, Vlahovic, Maganjic (75′ Koffi) A disp.: Chiorra, Ponsi, Meli, Koffi, Dutu, Gorgos, Nannelli, Kukovec, Longo, Fiorini, N. Pierozzi, E. Pierozzi.

Torino (4-3-3): Gemello; Gilli, Ferigra, Singo, Ambrogio; De Angelis (80′ Murati), Onisa, Kone; Belkheir, Damascan (59′ Petrungaro), Rauti A disp.: Trombini, Fasolino, Sportelli, Petrungaro, Marcos Lopez, Michelotti, Isacco, Murati, Moreo, Ghazoini, D'Ambrosio, Garetto. La Fiorentina è una squadra forte con individualità importanti, una squadra concreta. Il bomber serbo al 44' si incarica della battuta di un calcio di rigore assegnato per fallo in area di Gilli su Beloko e dal dischetto non lascia scampo al portiere granata scaricando un'autentica bordata sotto la traversa.

Nella ripresa è un'altra Fiorentina, più incisiva e determinata. I ragazzi di Bigica provano a incrementare il vantaggio, al 49′ bella azione del tridente gigliato, para Gemello su Montiel e al 55′ grande apertura di esterno di Lakti ancora per Montiel che tira di destro, impegnando non severamente il portierino granata.

La Fiorentina mette una seria ipoteca sulla Coppa Italia di categoria grazie alla vittoria per 2-0 nella finale di andata.