Maestra con tubercolosi latente, contagiati bambini e collega

Regolare Commento Stampare

La tbc sarebbe rimasta nascosta per 30 anni: una maestra elementare di Motta di Livenza il 5 marzo scorso ha scoperto il batterio e quindi la malattia. "Attualmente abbiamo spento i vari focolai e la situazione è ritornata sotto controllo - ha detto il dottor Sandro Cinquetti, direttore del Servizio d'igiene e sanità pubblica di Treviso, al Corriere della Sera - Un episodio simile non l'avevamo mai visto".

L'allarme è scattato quando l'insegnante e un alunno sono finiti in ospedale con febbre altissima, e pochi giorni dopo sono stati colpiti dalla strana influenza altri sette bambini e una collega della maestra.

Il Servizio d'igiene e sanità pubblica dell'azienda sanitaria locale (ULSS) ha così allestito un gruppo di lavoro che ha eseguito controlli su quasi 800 persone tra allievi, insegnanti, genitori e persino cinque scrutatori che, alle ultime elezioni, avevano gestito il seggio aperto all'interno dell'istituto. "Rifaremo i test il 20 maggio per escludere ripercussioni".

Per quasi trent'anni ha covato a sua insaputa il batterio della tubercolosi che ora, improvvisamente, si è manifestato. Qualcuno racconta che "era deperita a vista d'occhio", qualcun altro dice che il marito "raccontava che sua moglie aveva poca voglia di mangiare e non stava tanto bene".

Il bacillo di Koch, il vettore della tubercolosi, può rimanere sopito per molto tempo in maniera asintomatica, come riferisce il Corriere.