La domanda su Voronoff a Chi vuol essere milionario

Regolare Commento Stampare

Gerry Scotty teso e preoccupato a 'Chi vuol essere milionario?' Il 27enne di Vasto, comune della provincia di Chieti, e studente di ingegneria gestionale, si è trovato in difficoltà davanti a un interrogativo di letteratura che richiedeva di indovinare un incipit di un romanzo. "Ho paura! Per la prima volta in 12 puntate, sono in gravissima difficoltà" aveva detto poco prima il conduttore di 'Chi vuol essere milionario?'.

Gerry Scotti piange a "Chi vuol essere milionario?".

La posta in palio non era tuttavia banale, 15mila euro, e così il concorrente ha deciso di farsi aiutare attraverso l'opzione "Chiedilo a Gerry". "Amen". La domanda è: "Questo è l'incipit di quale romanzo?". L'aiuto di un amico non è bastato ad azzeccare la risposta esatta (un medico francese) e la sua avventura è finita con un pizzico di amarezza, ma tra gli applausi del pubblico e l'approvazione di Scotti, che ha salutato il giovane vastese come "uno dei migliori concorrenti mai avuti".

Gerry, dunque, suggerisce di scegliere Il Gattopardo e il concorrente 'l'accende'. Ho una mezza idea, ma solo mezza...

Dopo il responso positivo, Gerry Scotti è scoppiato in lacrime a Chi Vuol Essere Milionario, e il giovane si è intascato il valore della domanda di 15mila euro.

Che Gerry Scotti abbia un cuore d'oro, sono senz'altro in molti pronti a scommetterlo. Il quiz di Canale 5 aveva ottenuto buoni ascolti nel suo primo ciclo di puntate, risultati che sono invece diventati meno soddisfacenti nella nuova serie di appuntamenti con la collocazione al giovedì sera.