F1 Mercedes, Hamilton: "Non è un brutto inizio"

Regolare Commento Stampare

Dopo dei test invernali in chiaroscuro, le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno dominato le prove libere di oggi, che hanno ufficialmente dato il via al Mondiale 2019 di Formula 1. "Come inizio non c'è male - ha proseguito - abbiamo completato il nostro programma di lavoro senza intoppi con entrambe le vetture". A chiudere la top ten, invece, c'è la Haas di Grosjean che conferma la competitività della scuderia a stelle e strisce, una delle sorprese dei test. Servirà la terza sessione di prove libere per capire il reale valore delle due Rosse, ma, per il bene di una stagione che si annuncia entusiasmante, è lecito immaginare che la Mercedes non abbia così tanto margine sui rivali quando ci sarà da fare sul serio. "Non aver commesso alcun errore oggi è stato importante per assicurare al team tutto il necessario per compiere il fondamentale lavoro che di dovrà portare in qualifica e poi in gara". Ci sono diverse aree in cui possiamo migliorare, ma sono certo che ci riusciremo attraverso l'analisi dei dati.

"Quella una giornata sicuramente solida per essere quella del ritorno in pista". "Non abbiamo visto la vera prestazione da parte di nessuno degli altri team". Concentrato sul lavoro della propria squadra è parso invece Mattia Binotto, dopo che le Ferrari hanno chiuso leggermente in ritardo la seconda sessione: "Abbiamo una buona base, ma dobbiamo continuare a lavorare per migliorarci".