Sfera Ebbasta esce con "Mademoiselle", il testo parla della tragedia di Corinaldo

Regolare Commento Stampare

Sfera Ebbasta è uno degli artisti più controversi del panorama italiano attuale.

Il trapper cinisellese Sfera Ebbasta torna alla ribalta con il suo nuovo singolo "Mademoiselle" che sta già facendo discutere perché il testo della canzone è una chiara versione personale per la tragedia avvenuta nella discoteca "Lanterna Azzurra" di Corinaldo in cui sei persone sono morte (prima lo spray al peperoncino spruzzato, poi il caos e le vie di fuga intasate da persone spaventate, infine la tragedia).

Il rapper Gionata Boschetti, in arte Sfera Ebbasta, ha risposto attraverso una canzone intitolata Mademoseille alle polemiche che l'hanno accompagnato in questi ultimi mesi. Sfera è uno che non sta di certo zitto e allora ha deciso di rispondere in musica a tutte le critiche.

Le accuse si sono sprecate da quel fatidico 7 dicembre, andando a colpire in modo particolare i suoi testi, visti come incitamento all'uso di sostanze stupefacenti.

Sulla copertina di "Mademoiselle" c'è un'immagine sfocata del trapper che mostra il dito medio, mentre sopra campeggia questa scritta: "Questo brano presenta contenuti indesiderati che potrebbero risultare offensivi".

Al contrario, Sfera si ritiene un ottimo esempio, in quanto è la dimostrazione che credendoci si può riuscire ad arrivare in alto partendo dal nulla. Ovviamente il cantante è conscio che anche "Mademoiselle" porterà altre critiche e questo lo ha lasciato intendere lui stesso su Instragram. Sarà a Conegliano, a Roma a Napoli e il gran finale si terrà al Forum di Assago.