Champions League, i risultati degli ottavi: tripletta Ronaldo, rimonta Juve!

Regolare Commento Stampare

Champions League, la Juventus rimonta Simeone con l'alieno CR7. In totale, il fischietto 36enne ha comminato 90 cartellini gialli, 2 doppie ammonizioni e 4 cartellini rossi, assegnando qualcosa come 19 rigori, di cui soltanto 2 in Champions League. Il 30 settembre 2015, durante la fase a gironi della Champions League, Turpin ha diretto la vittoria fuori casa dei citizens contro il Borussia Moenchengladbach. Un risultato netto che descrive una partita dominata da Aguero e compagni forti del risultato d'andata che li aveva visti vittoriosi per 3 a 2. Lo Schalke, per tradizione, non è squadra che si arrende e la partita è assolutamente aperta per tentare l'impresa che sarebbe epica.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Danilo, Laporte, Zinchenko; Bernardo Silva, Gündogan, David Silva; Sterling, Aguero, L. Sané. Tre minuti dopo è ancora l'argentino a firmare il raddoppio: la squadra di Pep Guardiola domina in ogni parte del campo.

Le statistiche sono lampanti: il Manchester City ha fatto il 72,3% di possesso palla, tirando 15 volte (11 nello specchio) e facendo 789 passaggi, contro i 293 della squadra tedesca; il tiki taka di Guardiola ha dato i suoi frutti anche questa volta, regalando spettacolo a tutti gli amanti del calcio: passaggi corti, veloci, per aggirare la retroguardia avversaria e spingere il pallone in porta (92,1% di precisione nei passaggi, solo il 3,7% dei quali sono stati lanci, e solo 6 cross fatti). Il poker arriva 56' con Sterling che piatto destro batte Fahrmann assist di Sanè.