Giulia Sarti, i video hot: "Non diffondeteli"

Regolare Commento Stampare

Se il Movimento riterrà di dovermi espellere senza motivo, tutti saranno informati su quella che sarà la mia decisione.

I video sarebbero stati girati dalla deputata in casa sua tramite un impianto di videosorveglianza.

Continua a far discutere la vicenda di Giulia Sarti, ex presidente della commissione Giustizia della Camera M5s, nella polemica per la vicenda di alcuni rimborsi elettorali non restituiti dopo l'archiviazione dell'ex fidanzato Bogdan Tibusche da lei accusato dei mancati versamenti. Ma le ragioni di questo accanimento non sono ancora chiare.

Whatsapp, Facebook e Instagram down. Al momento, le verifiche della polizia postale non hanno rilevato la presenza sul web di nuove foto e video. Se proprio non riesci a rispettare la persona derubata, almeno devi rispettare te stesso: superata l'onanistica adolescenza un uomo che tiene alla propria dignità guarda le foto delle donne sue, le foto delle donne nude famose non le guarda più. "E poi c'è un filmato fake, un video con una ragazza dai capelli mori che non c'entra nulla con la Sarti, non e' lei e nemmeno gli somiglia, che si accoppia con un tizio e viene filmata con un cellulare".

Il sito Dagospia ha scritto che il servizio andato in onda a Le Iene è stato tagliato di un minuto. chiedono a Roma. "E' stato tagliato probabilmente solo per motivi di scaletta - ha risposto - per dare più ritmo al pezzo, non per motivi contenutistici o perché non dovessimo mandare in onda certi contenuti". "No, assolutamente no, non è vero, lo smentisco". Così come, sui suoi rapporti con Giulia Sarti, Tibusche parla solo di un ruolo come collaboratore specificando di non avere avuto più contatti con lei dopo la denuncia ricevuta. Parallelamente all'iniziativa dell'Authority, numerosissime sono state le reazioni di solidarietà nei confronti della deputata, da parte di personalità istituzionali ed esponenti di tutte le forze politiche presenti in Parlamento. "Chissà, chissà. Tutto può essere". "Lo abbiamo chiesto - ha concluso Roma a Un Giorno da Pecora - ma lui tendeva a giocare sulla difensiva dicendo il meno possibile sull'argomento filmati". Nelle ultime ore, vista la diffusione a macchia d'olio del materiale hard, il garante della Privacy, Antonello Soro è intervenuto nella vicenda della deputata M5S Giulia Sarti, coinvolta nel caso 'rimborsopoli', e ha invitato i media ad astenersi dalla diffusione di sue immagini personali.

E' battaglia sulla diffusione online di immagini e video hot della deputata grillina Giulia Sarti. "Mi auguro che venga rapidamente approvato", conclude.

'Voglio manifestare con forza la mia solidarietà a Giulia Sarti per il vergognoso atto di cyber-bullismo ai suoi danni. "Non ho parole per esprimere il mio totale disprezzo per chi ha organizzato un attacco così infame" ha commentato Mara Carfagna, vicepresidente della Camera. Solidarietà anche dai capigruppo del M5s alla Camera e al Senato, Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli: "Vergognoso quanto sta accadendo in queste ore, condanniamo senza alcuna esitazione la diffusione di immagini della vita privata della collega Giulia Sarti". Atteggiamenti meschini che mirano a fare del male 'gratuitamente' a Giulia. "Da parte di tutto il MoVimento 5 Stelle la massima solidarietà e vicinanza". La diffusione di immagini private è un atto vigliacco e bene ha fatto il Garante della privacy a richiamare l'attenzione dei mezzi di informazione al rispetto della normativa. Un monito condiviso dal presidente della Camera Roberto Fico che parla di atti "vigliacchi e vergognosi".