Alessia Marcuzzi scappa dall’Italia dopo la vicenda Riccardo Fogli: la clamorosa decisione

Regolare Commento Stampare

Da quando Fabrizio Corona ha fatto il suo intervento a L'Isola dei Famosi è successo di tutto. Quando lunedì scorso il nome di Parpiglia è scomparso dai titoli di coda del programma, in molti hanno pensato che fosse lui uno dei licenziati. E la scorsa settimana, purtroppo, una onda un po' più grande ci ha travolto.

Nella puntata dell'11 marzo sono arrivate le scuse di Alessia Marcuzzi (dopo quelle di Corona, in diretta su Instagram Stories in una conferenza stampa organizzata a Milano), che a inizio puntata ha chiesto a Fogli perdono per essersi dimostrata fredda e insensibile.

Isola dei Famosi, l'autore Gabriele Parpiglia: "Mi sono dimesso".

Il caso Riccardo Fogli all'Isola dei famosi continua a far discutere. "Io, da conduttrice, avrei mandato in onda il video, ma non fatto così". Di fronte alle lacrime di Fogli, il popoo di Twitter attacca nuovamente la Marcuzzi, rea di aver sempplicemente seguito un copione e di non essere stata totalmente sincera con Riccardo Fogli.

"La verità è che con lei ho avuto sempre non dico qualche problema, ma lei ha un carattere molto forte e non l'ho mai capita, invece adesso, vedendola un po' di più all'Isola, penso che abbia un carattere altrettanto forte e che spesso non trovi il modo giusto per dire le cose e così viene attaccata", ha detto Cecilia. Per lei, però, l'avventura non finisce ancora qui dato che sarebbe dovuta andare al televoto flash contro Bettarini e Capparoni, che nel frattempo sono tornati all'Isola che non c'è. Se siete sicuri di non aver sbagliato, di avere rispettato il vostro codice mentale, di averle provate tutte per far valere le vostre ragioni (con prove) ma dinanzi al potere di chi ha potere, il vostro potere si è sgretolato; non abbiate paura di prendere decisioni anche sofferte. Di solito non sono così e ti chiedo scusa per questo. L'ex corteggiatrice di Uomini e Donne infatti, è stata protagonista di diversi scontri nel corso delle settimane soprattutto con i naufraghi che hanno contestato il suo ruolo di leader. Alla fine siamo tutti un po'cornuti Riccardo.