Davide Dattoli, un italiano tra gli under 30 più influenti per Forbes

Regolare Commento Stampare

Dopo il liceo e l'università alla Liuc, ha intrapreso una carriera che lo ha portato a fondare, Talent Garden. Nel 2016 ha raccolto più di 12 milioni di euro per il lancio e l'espansione della piattaforma. Si tratta del bresciano Davide Dattoli, fondatore e Ceo di Talent Garden, il più importante network di coworking presente in tutt'Europa che si occupa anche di educazione legata alle skill del futuro e all'organizzazione di eventi con tema l'innovazione e la tecnologia. La sua idea è da sempre quella di mettere al centro della rivoluzione digitale le persone, creando luoghi dove competenze tech, nuove idee e formazione convivano in un costante flusso di scambio, generando una spinta positiva per il business e per la crescita dell'intero sistema-Paese. Offriamo formazione e il più grande network d'innovazione in Europa.

Fondata nel 2011 a Brescia, Talent Garden oggi conta 23 campus in 8 Paesi (Albania, Austria, Danimarca, Italia, Irlanda, Lituania, Romania, Spagna) e migliaia di talenti, tra startup, freelance, aziende e grandi società.

Nella lista degli under 30 più influenti menzionati da Forbes, c'è anche Phoebe Hugh di Londra, fondatrice di Brolly, una sorta di assistente personale in campo assicurativo equipaggiato con un sistema di Intelligenza Artificiale.