Reddito di cittadinanza, Lega: servizio civile obbligatorio per i giovani

Regolare Commento Stampare

La norma si applica a chi non abbia già svolto il servizio civile universale e richiede una "presenza media settimanale di 25 ore".

Hai un'età compresa tra i 18 e i 28 anni e sei nelle condizioni per chiedere il reddito di cittadinanza? "Il Dipartimento Giovani e Servizio Civile Nazionale delega alle Regioni e alle Province Autonome l'organizzazione e la gestione del servizio civile universale effettuato dai richiedenti che usufruiscono del reddito di cittadinanza, nonché ai centri per l'impiego le attività di controllo da effettuarsi sui progetti di servizio civile universale". In questo caso, l'emendamento andrebbe a snaturare un po' quella che è la natura ispiratrice del principio, ovvero quella di permettere a chi riceve il reddito di cittadinanza un inserimento continuativo nel mondo del lavoro. Il Carroccio, infatti, ha presentato un emendamento in Commissione al Senato per modificare il famoso decretone che, una volta approvato in aula, dovrà portare all'approvazione del reddito di cittadinanza e di quota 100. Tra le proposte avanzate dai senatori, l'aumento dei coefficienti della scala di equivalenza, la pensione di cittadinanza anche all'anziano che vive con un disabile più giovane, l'esclusione dell'assegno di invalidità dal calcolo dell'Isee.

Se la separazione o il divorzio è avvenuto dopo il primo settembre 2018, gli ex coniugi che facciano domanda di reddito di cittadinanza devono certificare di non risiedere più nella stessa casa con "apposito verbale della polizia municipale".

Gli emendamenti presentati dalla Lega non si fermano qui. Un emendamento prevede come requisito per beneficiare del reddito che almeno uno dei componenti del nucleo familiare "abbia corrisposto, nei dieci anni precedenti, imposte e contributi da lavoro, in un qualsiasi importo e per almeno 24 mesi, anche non continuativi".