#Sanremo2019, Claudio Baglioni: "Il Festival ha mantenuto la sua ciccia"

Regolare Commento Stampare

Mahmood non demorde e l'anno seguente, nel 2017, partecipa al Summer Festival tenutosi in Piazza del Popolo, a Roma, portando il suo brano "Pesos". Nel 2016 propone il brano "Dimentica" per la categoria "Nuove Proposte" del Festival Sanremo, ma anche questa volta non riesce a trionfare e si classifica quarto. "Grazie mille a tutti, non ci sto proprio credendo: è incredibile".

Figlio di padre egiziano e mamma sarda, Alessandro è nato e vive a Milano e ha affrontato decine e decine di audizioni e provini. L'uscita del suo primo album d'inediti, intitolato Gioventù bruciata, è prevista per il 1º marzo 2019.

Nel frattempo, oltre a pensare alle proprie canzoni, sviluppa un'attività secondaria e inizia a scrivere testi per altre persone come Elodie e Marco Mengoni e collabora con Fabri Fibra al testo di "Luna".

A non averla presa bene è Ultimo, che, in conferenza stampa si è detto "amareggiato" e ha manifestato una certa rabbia: "io punto all'eccellenza, non al buono". "Quello che canto è solo un ricordo della mia infanzia". E si dice pronto a partecipare all'Eurovision Song Contest, che spetta di diritto al vincitore di Sanremo. "Ed è un po' lo specchio della società.". Sono i dati diffusi dalla Tim Data Room a Sanremo. L'Ariston, nella serata clou della settimana, si scatena quando sul palco arriva Eros Ramazzotti. I primi 10 hashtag più utilizzati su Twitter con #Sanremo2019 nell'ultima serata del Festival sono: #sanremo19, #unpocomelavita, #Briga, #Mahmood, #pravobriga, #festivaldisanremo2019, #Ultimo, #IlVolo, #festivaldisanremo, #Sanremo.

BAGLIONI, VITTORIA MAHMOOD? DA ZERO A TUTTA - "La previsione più incredibile si è avverata: da zero a tutta, da Sanremo Giovani alla vittoria finale. Avrei voluto essere nel cuore di Mahmood".

Il merito di Claudio Baglioni, tra gli altri, è di aver svolto con impegno e cura il compito opposto: far vedere il nuovo, mostrare - attraverso una canzone - come l'Italia cambia. "Sembrava una favola quella di dedicare un festival ai debuttanti e poi organizzare un festival con un'unica categoria a febbraio senza farli sembrare due campionati di serie A e B", ha aggiunto il direttore artistico.