Tragedia in Brasile scuote il mondo del calcio: il messaggio dell'azzurro Allan

Regolare Commento Stampare

La notizia è stata confermata dal Corpo dei Vigili del fuoco che hanno domato le fiamme attorno alle 7:20 ora locale. "Difficile dirlo, ma in linea di massima sarebbe stato un apparecchio dell'aria condizionata", ha detto Castro, secondo il quale "individuare le cause per cui l'apparecchio ha preso fuoco è la domanda alle quale si dovrà rispondere adesso".

Le giovani vittime "stavano dormendo", quando è scoppiato l'incendio, e questo "potrebbe aver contribuito a questa tragedia", ha precisato Henaut.

"Siamo riusciti a lavorare e a prestare soccorso ai feriti all'esterno, perché il locale era avvolto dalle fiamme". Un incendio ha distrutto la parte dell'alloggio per i ragazzi delle giovanili, quelli che arrivano da altre città e che studiano e si allenano a spese del club. In questo modo, solo gli atleti venuti da fuori sono rimasti nella struttura durante la notte. "La mia giornata è iniziata con la notizia dell'incendio del centro di allenamento del Flamengo". Non ho molto da dire, non c'è il clima per giocare a calcio e abbiamo decretato 3 giorni di lutto chiedendo contestualmente che il match in programma non venga disputato. Il segretario per lo Sport, Felipe Bornier, è stato uno dei primi rappresentanti del governo statale di Rio ad arrivare sul posto. "Le vittime non sono ancora state identificate, ma sono giovani giocatori, da quello che ci hanno detto i responsabili della squadra", ha detto Henaut alla Globo. Una tragedia che ha colpito in particolare Lucas Paquetà, approdato in rossonero poco più di un mese fa proprio dal club di Rio de Janeiro. "Siamo con voi". Il Paris Saint-Germain ha manifestato tutta la propria vicinanza attraverso un account dedicato al Brasile: "E' un venerdì assolutamente triste.Forza Flamengo".