Fratelli Beretta mette insieme Milan e Inter per il nuovo stadio

Regolare Commento Stampare

Inter e Milan non vogliono restare a guardare rispetto alle altre big. La nostra risposta è questa: sediamoci e vediamo se le richieste sono nell'ambito del buon senso.

"Celebriamo qui un accordo con le due squadre che, insieme, danno a San Siro il record dei maggiori titoli del calcio mondiale". E credo di sì. Vogliamo un progetto ti qualità e sono coinvolti advisor di massimo livello.

Nuovo accordo commerciale per l'Inter che nella giornata odierna ha ufficializzato l'accordo con Beretta per la fornitura di prodotti della stessa azienda a San Siro sia durante le partite dei nerazzurri sia durante le partite del Milan. Sappiamo che ci saranno dei problemi ma siamo convinti che li supereremo. Al Bernabeu ci sono 7 ristoranti aperti giorno e notte. Classifica strettissima in Serie A dal terzo posto in giù: a contendersi la quarta piazza, che manda dritti ai gironi della Champions League, ci sono Milan, Lazio, Roma e Atalanta, racchiuse nello spazio di un solo punto: i rossoneri sono quarti a quota 36, le altre contendenti seguono a 35.

L'amministratore delegato nerazzurro ha poi aggiunto: "Vogliamo andare avanti in maniera veloce, speriamo di avere l'approvazione del Comune sul progetto". Protagonista proprio la canzone che dà il titolo al musical e che ha scandito anche l'ingresso in campo del Milan in passato. Stiamo dimostrando negli anni di saper gestire questo impianto, che ha limiti architettonici: non stiamo pensando a ingressi divisi o entrate separate. Ci vuole tempo, non abbiamo presentato un progetto, ma un'idea al comune. Oggi San Siro ha circa 78mila posti a sedere e per il futuro immaginiamo una capienza ridotta perché la capienza media dei due club è di 60mila persone e lo stadio si riempie solo 5-6 volte l'anno. "Più piccolo magari, ma che sia un'eccellenza". Ma conta più il servizio che la numerica.