Ritirati lotti di gorgonzola dolce: rischio contaminazione

Regolare Commento Stampare

Il ministero della Salute ha ordinato il ritiro di alcuni lotti di Gorgonzola DOP dolce per il rischio della presenza di listeria monocytogenes, il batterio responsabile della listeriosi, una malattia che provoca infezioni al sistema nervoso centrale, come la meningite, batteriemia, cioè presenza di batteri nel sangue, e gastroenterite.

Il Listeria monocytogenes è un batterio presente nel suolo, sull'acqua e nella vegetazione. Tutte le confezioni sarebbero state prodotte dalla Igor Srl presso lo stabilimento del Comune di Cameri, in provincia di Novara, in Strada Natale Leonardi 32. Esso può contaminare diversi alimenti, tra cui latte, verdura, formaggi molli, carni poco cotte, ed è responsabile della Listeriosi.

Normalmente il batterio Lysteria viene ucciso attraverso la cottura dei cibi a temperature superiori ai 65 gradi centigradi. Per quanto riguarda Igor Blu, i i lotti richiamati sono il n°00716005 relativo alla confezione da 150 grammi con data di scadenza 16/02/2019 e i numeri 0073033, 0073034, 0073036 relativi alle confezioni da 1,5 chilogrammi con scadenza al 07/03/2019.

Colle Maggio. Lotto di riferimento: 0088003, con data di scadenza 17 febbraio 2019.

Bella Italia - confezione da 1,5 kg con lotto 0074040 e data di scadenza 07/03/2019. Il Ministero consiglia naturalmente di evitare di consumare il gorgonzola di questi marchi e di questi specifici lotti (sopra elencati), per scongiurare un possibile rischio per la nostra salute.

Per Casa Leonardi, i prodotti raggiunti dal richiamo sono due, sempre in confezioni da 1,5 chilogrammi.

Casa Leonardi in confezione da 1,5 kg con lotto 0074035 e data di scadenza 07/03/2019 e lotto 0083002 e data di scadenza 08/03/2019.