Toloi, sui social il triste retroscena dopo la vittoria sulla Juve

Regolare Commento Stampare

Insieme alla gioia della vittoria, Raphael Toloi ha vissuto un terribile dramma.

Dopo aver conquistato la semifinale di Coppa Italia battendo la Juve, Rafael Toloi ha rivelato attraverso il suo profilo Instagram che, poco prima del fischio d'inizio, la moglie ha perso il bambino che portava in grembo. L'ex difensore della Roma ha parlato dei momenti difficili che ha vissuto e ha ringraziato anche i tifosi e i compagni di squadra dell'Atalanta, che in queste ore gli sono stati molto vicini. Mentre in campo, con i compagni di squadra, batteva la Juventus con un netto 3-0 e conquistava la semifinale di Coppa Italia, sua moglie - in gravidanza - lottava per non perdere il loro bambino.

Come faccio sempre prima della partita, chiamo mia moglie e mia figlia prima di andare allo stadio - si legge nel post pubblicato su Instagram -. Un modo per elaborare quel lutto che ha segnato in maniera profonda la donna che recava in grembo il piccolo e lui, il padre, del tutto ignaro prima del match di Coppa Italia. Dalle prime battute ha capito che qualcosa non andava. Ho visto che qualcosa non andava. Ieri sarebbe stato il primo giorno che avremmo ascoltato il cuore del bambino! Mia moglie era incinta, ieri (mercoledì ndr) è andata a fare gli esami di routine, sarebbe stato il primo giorno che avremmo ascoltato il cuore. "Non mi ha detto nulla perché voleva che mi concentrassi al 100% sulla partita". Ho chiesto la registrazione dell'esame e lei non me l'ha mandato, dicendo che il telefono aveva finito la batteria! Lì ho iniziato a immaginare che fosse successo del male!

Il difensore ha voluto trasmettere un importante messaggio: "In mezzo a tanti pensieri negativi mi sono detto che qualsiasi cosa fosse andata storta, il minimo che dovevo fare era aiutare i miei compagni a vincere - ha scritto il calciatore -". Ma vorrei ringraziare la mia squadra i miei compagni e a Bergamo che in qualche modo mi hanno aiutato a rendere questo dolore un può più piccolo anche se un minimo! Il dolore e la tristezza sono molto grandi, ma ringrazio i compagni e tutta Bergamo che mi hanno aiutato a renderlo un pò meno acuto. "Alla mia amata moglie dico solo una cosa 'Ti amo e sarò sempre con te Flavia Toloi!'", accompagnando quest'ultima frase dedicata alla moglie con un cuoricino. La vita è così e va accettata: "sono certo che Dio ha conservato ancora il meglio per me e Flavia".