Lazio, scatto Champions: rabbia Frosinone contro il Var

Regolare Commento Stampare

Abbiamo visto la partita di Udine, avrebbe meritato di più.

CRESCE L'AUTOSTIMA - La Lazio si presenta a Frosinone carica per la vittoria ai rigori contro l'Inter in Coppa Italia: "La squadra coi successi prende sempre più autostima".

Inzaghi non sottovaluta il Frosinone, nonostante il penultimo posto in classifica: "Ha vinto la partita di Bologna, che è rimasto in 10 dal 14'".

Successo sofferto ma pesantissimo per la Lazio, che passa a Frosinone (0-1) e torna così a sorridere in campionato dopo tre giornate di astinenza (pari casalingo col Toro e sconfitte contro Napoli e Juventus). "Vedrò di partita in partita". Immobile e Correa davanti con l'alternativa Caicedo mi stanno convincendo, così come Milinkovic e Luis Alberto mezzali.

SU ROMULO - Inzaghi ha spero parole di elogio per Romulo. E' un ragazzo umile, ha fatto due allenamenti con noi e verrà convocato (completerà visite mediche mercoledì, ma può giocare: vale l'idoneità sportiva di inizio stagione con il Genoa, ndr).

Infermeria. "Wallace ha avuto uno stiramento tra il primo e secondo grado: non lo avremo per circa un mese". Lukaku sta facendo un lavoro a parte per potersi allenare nel migliore dei modi perchè ha un problema al tendine, infine Bruno Jordao lo riavremo dopo l'Empoli.

Prima del gol vittoria, da segnalare un rigore tolto con la Var ai padroni di casa dopo che era stato precedentemente assegnato dall'arbitro Fabbri. "Gl altri tranne Milinkovic, che è squalificato, verranno tutti convocati tranne Kalaj e Zitelli". Essere l'unica squadra italiana in lizza per tutti gli obiettivi ci fa piacere. Ci sono sempre scelte da fare, a volte sono difficili, non possono accontentare tutti.