La Sauber diventa Alfa Romeo Racing

Regolare Commento Stampare

Proprio quella storica vittoria sarebbe stata la prima di una serie di trionfi che avrebbe portato nel biennio 1950-1951 l'Alfa Romeo prima a dominare il Mondiale 1950 vincendo tutte le gare (ad eccezione delle 500 Miglia di Indianapolis, gara non disputata dalle squadre europee) con i tre piloti principali (Nino Farina, Juan Manuel Fangio e Luigi Fagioli) a lottare per il titolo iridato, e poi a vincere il Mondiale 1951 con Fangio in un'annata che verrà ricordata per l'appassionante sfida tra il pilota argentino e il pilota milanese della Ferrari, Alberto Ascari.

Continuerà a esserci l'indipendenza gestionale della Sauber, con Frederic Vasseur team principal, nonché assetti proprietari immutati. "Vogliamo continuare a migliorare ogni singolo aspetto del nostro team, permettendo alla nostra passione per le corse, la tecnologia e il design di guidarci verso il futuro". La partnership tra Alfa Romeo e Sauber dunque fa un altro passo in avanti dopo che nel 2018 il Biscione ha fatto il suo ritorno in Formula 1 come title sponsor della scuderia elvetica.

L'Alfa Romeo è tornata in F1 nel 2018 come main sponsor della Sauber.

"Con grande piacere annunciamo la nostra partecipazione al Campionato del Mondo di Formula 1 2019 con il nuovo nome 'Alfa Romeo Racing'".

Da Melbourne scatterà la seconda stagione di Formula 1 che vede sulla griglia di partenza il marchio Alfa Romeo. Le sei edizioni consecutive della Targa Florio, le quattro edizioni consecutive della 24 Ore di Le Mans con la 8C.

Dopo i successi del '52 Alfa Romeo si ritira dalle corse per crisi economica e solo dopo 20 anni torna in F1 fornendo i motori per le McLaren. Al mondiale ormai dietro l'angolo, il team parteciperà col nome di Alfa Romeo Racing. Siamo orgogliosi di collaborare con Sauber nell'impresa di portare la tradizione di eccellenza tecnica e stile italiano, caratteristica del marchio Alfa Romeo, alle vette delle competizioni automobilistiche. Non ci sono dubbi: "con Kimi R "ikk" nen e Antonio Giovinazzi al volante e l'esperienza Alfa Romeo e Sauber, gareggeremo per dire la nostra".

Queste le parole di Mike Manley, amministratore delegato di FCA. La casa del Biscione, che presenterà la sua nuova monoposto a Barcellona il 18 febbraio, è quindi un team ufficiale a tutti gli effetti, ma la proprietà e la gestione rimaranno sempre della 'casa madre' Sauber.