TAV: altro scontro Lega - Movimento 5 Stelle

Regolare Commento Stampare

"Va fatta", annuncia il vicepremier della Lega, Matteo Salvini, ma il M5S addita una sfavorevole analisi costi-benefici. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, durante la registrazione della trasmissione "Povera Patria" in onda in seconda serata su Rai2 domani. Nel frattempo, però, gli animi si sono riaccesi sulla questione Tav, rimarcando la divisione fra i due alleati di governo. "Vogliamo vedere se sono ancora attuali, visto che questo benedetto buco non è ancora iniziato?", ha detto il premier. "Abbiamo il dovere di utilizzare i soldi dei cittadini con la diligenza del buon padre di famiglia", ribadiscono le stesse fonti. Tra l'endorsement di Salvini e la barriera pentastellata, l'impasse governativa continua a far discutere e, soprattutto, a dividere su un argomento che in questi giorni, molto probabilmente, conoscerà il proprio futuro che, a quanto pare, deriverà soprattutto dall'esito dell'indagine dei tecnici.

Pioltello, lite tra Toninelli e contestatore. Stoccata a Salvini: “Mi avrebbe fatto piacere vederlo”
TAV: altro scontro Lega - Movimento 5 Stelle

Landini: No al blocco di tutti i cantieri - Nel dibattito è intervenuto anche il neo segretario della Cgil Maurizio Landini: "La Cgil ha sulla Tav, sulle grandi opere, una posizione precisa: andare verso il blocco di tutti cantieri non credo sia una cosa grandemente intelligente". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.