Lazio-Novara, cori antisemiti e a sfondo razzista dalla curva biancoceleste

Regolare Commento Stampare

Alla mezz'ora di gioco dal settore più caldo della tifoseria biancoceleste si sono levati i cori "giallorosso ebreo" e "questa Roma qua sembra l'Africa". Il tutto a poche settimane dai cori razzisti contro Koulibaly intonati dai tifosi nerazzurri in Inter-Napoli. Ero allo stadio, abbiamo assistito alla partita in assoluta tranquillità e non abbiamo sentito cori razzisti. Un episodio che segue quanto avvenuto nel pomeriggio all'Olimpico durante Lazio-Novara, con cori di matrice antisemita da parte dei tifosi biancocelesti.

Un fenomeno che purtroppo si ripete e che riguarda molti, se non tutti, gli stadi d'Italia. Adesso la formazione di Simone Inzaghi attenderà ai quarti di finale la vincente della sfida tra Inter e Benevento in programma per domani alle 18 a San Siro. "Credo - ha aggiunto Diaconale - ci sia una forma di psicosi che gonfia episodi e questioni marginali e minoritarie apparentemente inesistenti in questioni gigantesche".

Riparte la Coppa Italia, primo appuntamento ufficiale del nuovo anno per le squadre italiane. Ed ha aggiunto: "Nessuno ha mai detto che bisogna sospendere la partita, ma è previsto che ci sia un'interruzione temporanea e chiediamo quello nell'eventualità, speriamo di no, che si ripetano questi cori".