Migranti: passa linea Conte, Salvini furioso

Regolare Commento Stampare

In Italia arriveranno 10-15 migranti.

Un vertice notturno a Palazzo Chigi scioglie il nodo, passa la soluzione prospettata da Giuseppe Conte: l'Italia accoglierà una decina di persone affidate alla Chiesa Valdese.

Ma il mezzo accordo messo in piedi a Bruxelles per ridistribuire i migranti in otto Paesi europei, Italia compresa, ha, se non spaccato, certamente incrinato il governo: Matteo Salvini, impegnato a Varsavia a tessere la tela del fronte sovranista in vista delle europee di maggio, non ha fatto nulla per nascondere l'ira nei confronti del premier Conte, reo di averlo sfidato - e battuto - sul suo campo. I migranti della Sea Watch sono sbarcati a Malta e presto verranno ricollocati in alcuni paesi dell'Ue, tra cui l'Italia, che hanno voluto fortemente la liberazione di uomini, donne e bambini da giorni in mare senza un Governo che autorizzasse il loro sbarco. "Aggiungo che ogni nuovo eventuale arrivo dovrà essere a costo zero per i cittadini italiani", ha scandito il titolare del Viminale. "È una persona ragionevole ma se marchiamo nel segno dell'eccezionalità un intervento di questo tipo non credo che la politica del governo possa essere tacciata di incoerenza".

In cima alle preoccupazioni, infine, c'è il dossier della Tav: l'analisi della commissione di esperti istituita dal ministero sembra orientata, secondo fonti di governo, a bocciare l'opera ma diversi ministri - a partire da quelli leghisti - stanno pressando per un supplemento di riflessione. Abbiamo fatto una manovra economica dopo mille difficoltà, imposte dall'Europa. Dopo le tensioni all'interno della maggioranza, e l'irritazione di Matteo Salvini per la decisione del premier Conte, è stato convocato un vertice di due ore nella tarda serata.

Io non voglio fare saltare nessun Governo. Per il Carroccio, invece, questo avverrà solo dopo che l'Europa avrà accolto decine di altri sbarcati in Italia negli ultimi mesi.

Consigliamo, comunque, di stare molto attenti a condividere o a preoccuparsi immediatamente di alcune notizie pubblicate sui social network, perchè a volte non è tutto vero ciò che viene propinato, compreso le tantissime fake news che sicuramente hanno uno scopo perverso per gli assidui frequentatori del web. Se manterranno impegni sui 200 migranti che avevano promesso di ricollocare, allora potranno esserci nuovi arrivi. "E i porti sono e rimangono chiusi, perché gli scafisti non devono più mettere piede in Italia".