Legale Cristiano Ronaldo: "Rapporto fu consensuale"

Regolare Commento Stampare

A riportare la notizia è il Wall Street Journal, che cita fonti delle forze dell'ordine. E se Ronaldo nega le accuse della 33enne modella, lei rincara la dose dicendo di voler aiutare anche gli avvocati di Kathryn Mayorga: "Mi hanno detto che non vedono l'ora di parlare con me", ha detto al Sun, che parla di una imminente azione legale di Jasmine nei confronti dell'ex Pallone d'Oro. La richiesta - spiega il Wsj - è stata inviata di recente alle autorità giudiziarie italiane competenti. Lo scopo è quello confrontare i risultati del test con le tracce di Dna rinvenute sugli abiti di Kathryn Mayorga, la donna che lo accusa di violenza sessuale. I fatti - sempre negati fermamente dallo stessol Ronaldo e dal proprio entourage - risalirebbero al 2009 e sarebbero avvenuti proprio nella città del Nevada. Tra le possibili prove in mano agli investigatori il vestito che Mayorga indossava la sera del presunto episodio di stupro, sul quale sarebbero state rinvenute tracce di Dna che non appartengono alla donna. Mayorga accusa Ronaldo di avere abusato di lei in un hotel di Las Vegas nell'estate del 2009.

Cr7 ha sempre negato, sostenendo che si trattasse di un rapporto consenziente, ma nello stesso anno pagò 375mila dollari (circa 235mila euro) per un accordo extra giudiziario con cui sostanzialmente il fuoriclasse comprava il silenzio della donna.