Il governo di Malta attacca Salvini: "Accuse infondate, siamo sdegnati"

Regolare Commento Stampare

"Abbiamo fatto tanto in sei mesi e i due partiti al governo hanno il 60% della fiducia degli italiani, caso più unico che raro", ha aggiunto.

"Il governo di Malta esprime sdegno e sorpresa per le accuse inaccurate del ministro Salvini". Lo afferma una nota dell'esecutivo di La Valletta, in risposta alle affermazioni di ieri di Matteo Salvini. "Stiamo lavorando a un'Europa che guarda avanti, più libera, più rispettosa, un'Europa diversa con tanti movimenti".

"Dopo diverse richieste da parte di Malta, quando gli esperti italiani e maltesi si sono finalmente riuniti per decidere le modalità di attuazione di questi impegni, si è convenuto che poiché entrambi i paesi si erano reciprocamente impegnati a trasferire ed accogliere lo stesso numero di migranti e poiché tali migranti avevano già dovuto affrontare una traversata e un salvataggio difficile, anziché effettuare uno scambio, ognuno dei due paesi avrebbe mantenuto 50 migranti sul propio territorio, rispettando le quote senza effettuare concretamente lo scambio". L'incontro rischiava di saltare "per questioni di orario", dal momento che Salvini è rientrato alle 21 dalla Polonia, alle 23 invece è iniziato un colloquio durato un'ora e mezza.

Sono state tante le tensioni al Governo negli ultimi giorni. Io sono accusato di cattivismo, razzismo, fascismo, ma voglio bloccare il traffico degli scafisti. "Non ci sara' nessun arrivo in Italia finche' l'Europa non rispettera' gli impegni presi, a parole, con l'Italia, accogliendo i 200 immigrati sbarcati in estate tra Pozzallo e Catania che dovevano gia' essere ricollocati". Fonti di Palazzo Chigi fanno sapere infatti che Conte chiederà un incontro con il commissario europeo Avramopoulos.

Conte, Di Maio e Salvini torneranno ad incontrarsi, i temi sul tavolo e i nodi da sciogliere sono ancora tanti: dalla Tav, sulla quale si continua a parlare nonostante la negativa analisi costi-benefici, al decreto su reddito di cittadinanza e pensioni. Per un Salvini intenzionato a non cedere ("Io non sono stato nemmeno consultato"), c'è un Conte che si è detto pronto ad andare a prendere con l'aereo donne e bambini. Il no all'opera rischia tra l'altro, spiegano, di provocare la 'ritorsione' dei francesi su Fincantieri.