Banca Carige, il ministro dell'economia Tria: "Nazionalizzazione a termine"

Regolare Commento Stampare

È di appena quattro miliardi di euro lo stanziamento iniziale per Banca Carige effettuato dal governo di quelli che non danno soldi alle banche. "Questo governo sta facendo quello che dice, nel senso che i correntisti sono tutelati, quindi spero che nel futuro sarà sempre così". Le perdite se le accolla il Tesoro, cioe', tutti, o nessuno, a seconda dei punti di vista; senza peraltro aver ottenuto alcun cambiamento nella conduzione della banca, di solito, secondo qualunque libro di tecnica bancaria, la condizione irrinunciabile di un rifinanziamento di un´impresa in perdita. "Continuo a ritenere che economia e Stato siano separati - ha affermato - Sulla nazionalizzazione degli istituti di credito mi trovo in disaccordo".

Il decreto varato nella serata di lunedì 7 dal governo muove dalla "straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni volte a garantire a Carige misure di sostegno pubblico, al fine di garantire la stabilità finanziaria e assicurare la protezione del risparmio", si legge nel testo del provvedimento bollinato per la GU di 23 articoli e di cui parla oggi Il Messaggero in un articolo a firma di Rosario Dimito.

Di Maio: "Carige pubblica sarà banca d'investimento dello Stato" - "Se lo Stato dovesse ricapitalizzare Carige lo farà per diventarne il proprietario. Spero che la Ue ci permetta di riportarla sotto il controllo dello Stato".

Esattamente come per le banche venete, scrive il quotidiano economico, è previsto infatti che "le obbligazioni potranno avere durata fino a 7 anni, dovranno essere prive di clausole di subordinazione o di componenti derivate, e dovranno prevedere il rimborso integrale a scadenza".

Rispetto alla situazione di Banca Carige "al momento non è possibile stabilire se si materializzerà l'esigenza di realizzare l'intervento poiché in fondo una soluzione di mercato sarebbe comunque preferibile". Sarebbe quindi una "nazionalizzazione a termine". "Il governo - ha assicurato il ministro - è pronto a realizzare quanto necessario con le modalità più opportune per la salvaguardia dei risparmiatori e del tessuto economico di riferimento".

Roma, 9 gen. (askanews) - "Dobbiamo punire fortemente quei banchieri che anche nel caso Carige hanno ridotto così la banca".