Allerta meteo, nuova ondata di freddo al sud: neve a bassa quota

Regolare Commento Stampare

Lo rende noto la protezione civile, in una nota inoltrata alla stampa in cui si invitano, gli enti preposti, a provvedere all'attivazione di ogni misura per la sicurezza. Prefetture, comuni, uffici di protezione civile locali, unità di crisi regionali, comunità montane e forze dell'ordine sono state informate.

Una brutta notizia per quei territori, soprattutto le zone montane, che stanno lentamente tornando alla normalità dopo le abbondanti nevicate di alcuni giorni fa, che hanno letteralmente paralizzato l'Agrigentino, facendo venir meno collegamenti su rotaia, creando difficoltà sulle strade principali e mettendo in allerta già alcuni giorni prima enti e singoli cittadini. Molte di queste località (è il caso di Rosarno, Lamezia Terme e Borgia in Calabria ma anche tutte le località salentine sopra menzionate) si trovano in pianura o addirittura sulla costa, dove temperature così basse sono rarissime. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede dal tardo pomeriggio di oggi nevicate al di sopra dei 500-700 metri su Basilicata e Calabria in estensione a Campania e Sardegna, con apporti al suolo generalmente moderati. Stesse scene in molti comuni in alta quota come Sant'Angelo dei Lombardi, Guardia Lombardi e paesi vicini. In particolare la giornata di sabato si preannuncia la più fredda con minime sotto lo 0 °C e massime di appena 8°C.