Saldi 2019, gli acquisti fatti d’inverno vengono usati d’estate

Regolare Commento Stampare

"Usciamo da un anno che, per evidenti ragioni, a livello locale è stato molto travagliato, ma confidiamo in una ripresa che passi anche per il turismo, che si sta rivelando sempre di più una grandissima risorsa, e su cui stiamo lavorando con buoni risultati insieme all'amministrazione".

Dopo le tradizionali vacanze natalizie, tutta Italia è alle prese con i preparativi per i saldi invernali 2019. Se ciò non risultasse possibile, il negoziante dovrà restituire la somma versata. D'inverno così come d'estate i capi vanno direttamente in saldo quando si inizia veramente la stagione fredda o quella estiva. Quasi un italiano su due, il 47% della popolazione, approfitterà dell'occasione per fare almeno un acquisto valutando di investire, mediamente, 122 euro a persona, pari a circa 280 euro a famiglia. Come di consueto, infatti, la data indicata per i saldi invernali 2019 è prevista per il 5 gennaio, a ridosso dell'Epifania, giorno che quest'anno cade di sabato e pertanto concede ai potenziali clienti di dedicare un intero weekend alle spese.

Il Comune di Rimini comunica che nella giornata del 5 Gennaio comincia il periodo invernale dei saldi o vendite di fine stagione.

Dai dati emersi dalle indagini statistiche saranno 4 su 5 gli italiani che acquisteranno, con una media di 130 euro pro capite. Grazie ad un narratore (giornalista o meno, poco importa) maestro del pennello con le mani su una tastiera invece che su una tavolozza, che da secoli ha cercato di immergersi nei fatti per raccontarli, ma che oggi cerca di informarci sul bello e sul brutto, sul buono e sul cattivo, prima di tutto pensando a come vuole descriverlo piuttosto che a fungere da narratore della fotografia. In questo caso scatta l'obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. E' rimesso alla discrezionalità del negoziante. 3. Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. 5. "Anche questa volta abbiamo, purtroppo, assistito al caos più completo con tantissime attività che, in spregio del rispetto delle regole che lo vietano, hanno effettuato 'sconti' nel periodo inibito, non solo per mezzo di messaggi ma anche esponendo platealmente in vetrina percentuali di sconto ad esempio del 30-50%".