Tragedia in discoteca, le immagini dei soccorsi

Regolare Commento Stampare

Come hanno spiegato i ricercatori dell'Iac-Cnr, "si tratta di un comportamento che si manifesta in animali sociali, come oche, scarafaggi e, naturalmente, pecore, che porta a muoversi seguendo i compagni vicini, indipendentemente dalla loro destinazione".

I fatti sono avvenuti intorno alla una di notte (tra venerdì 7 dicembre e sabato 8 dicembre) all'interno della discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, in quel momento gremita di giovanissimi in attesa del concerto.

Secondo quanto si apprende in ambienti giudiziari, gli inquirenti indagano ora su due fronti.

"Sono profondamente addolorato per quello che è successo". Lo hanno detto i medici dell'ospedale di Ancona sulla discoteca. Come se sotto ci fosse un burrone. "Non si puo' morire a 14 anni in questa maniera. ha affermato il ministro - non servono nuove leggi, serve la coscienza di rispettare quelle esistenti".

"L'uscita di sicurezza si e' aperta, ma appena fuori due parapetti laterali in ferro sono venuti in meno e le persone sono cadute una sull'altra". I reati al vaglio sono, nel caso della persona che ha usato lo spray, quelli di morte come conseguenza di altro reato o l'omicidio preterintenzionale.

Nella discoteca, secondo quanto riferito dai testimoni ai Vigili del fuoco, c'era un migliaio di persone.

"Sono stati venduti 1400 biglietti circa ed è stata utilizzata solo una sala su tre con 469 posti".

"Le indagini sono in corso".

"Non è mia abitudine adottare a caldo dei provvedimenti, li adotteremo in seno al governo".

Una strage causata dal panico scatenato da uno spray urticante spruzzato in un locale sovraffollato, con circa 500 giovani in più della capienza consentita. "Tanti elementi da valutare".

Molti i feriti politraumatizzati gravi in prognosi riservata presso le rianimazioni degli ospedali, il bilancio complessivo dei ricoverati è ancora in divenire. "Questo ci interroga, ci costringe ad intervenire prontamente". Proprio quest'ultimo, intervistato da Sky Tg24 conferma che "la capienza del locale sulla carta è di 870 persone". "Mio figlio non me lo ridà indietro nessuno". Dobbiamo anche capire se di questi strumenti va fatto un uso improprio. Così Matteo Salvini dal palco di Piazza del Popolo, a proposito della tragedia di Ancona.

All'una di notte la tragedia. "Hanno ceduto le ringhiere che si trovavano all'uscita". Quanto accaduto nella discoteca di Corinaldo, nelle Marche, sta suscitando un grande dolore in tutta la comunità. Sfera Ebbasta, vero nome Gionata Boschetti, 26enne rapper di Cinisello Balsamo, è in tour per festeggiare il doppio disco di platino conquistato dal suo album Rockstar. "Un abbraccio e un pensiero alle famiglie delle vittime e a tutti i feriti". "C'era una mamma che cercava la figlia, perché c'erano anche ragazzine di dodici, tredici anni, accompagnate dai genitori". Muoiono cinque adolescenti e una mamma, che presumibilmente si trovava li' per proteggere i suoi figli. Si contano un centinaio di feriti dei quali una dozzina in modo grave. "Accertare subito responsabilita', mai piu' tragedie cosi' assurde".