Sei marines dispersi dopo collissione a largo del Giappone

Regolare Commento Stampare

Collisione tra due aerei dei Marines Usa al largo del Giappone.

Non vi sono purtroppo novità sui 5 marines ancora dispersi dopo il disastro aereo avvenuto nei cieli e poi nelle acque del Giappone: dopo il primo recuperato in condizioni buone, sarebbe stato trovato in secondo (il commando iniziale era di 7 soldati membri dei due equipaggi) ma ancora non è chiaro in che modo e in quali condizioni sia al momento il marine recuperato a circa 100 chilometri da Capo Muroto. Non erano noti altri dettagli sul secondo marine, ha detto un portavoce del ministero. "Ringraziamo anche gli sforzi della Settima Flotta degli Stati Uniti in quanto continuano a disporre della ricerca e dell'operazione di salvataggio nelle acque giapponesi".

L'incidente si aggiunge a un crescente elenco di incidenti aerei militari statunitensi in tutto il mondo negli ultimi anni.

Le circostanze dell'incidente non sono chiare, ha riferito il comando degli Usa. Almeno 133 militari sono stati uccisi in tali incidenti. Una serie di atterraggi di emergenza e parti che cadono dagli aerei militari statunitensi, evidenzia D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", hanno evidenziato problemi di sicurezza. Entrambi i velivoli sono decollati dalla base dei Marines degli Stati Uniti a Iwakuni, a sud-ovest di Hiroshima, e hanno condotto un "volo di addestramento pianificato". Al momento non si conoscono le cause dell'incidente.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.