Ecotassa, Castelli (M5S): 'Panda 1.2 costerà di più? Scelgano Panda 1000'

Regolare Commento Stampare

SALVINI CONTRARIO - Contrario anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Sono assolutamente contrario a ogni ipotesi di nuova tassa su un bene in Italia già iper tassato come l'auto - ha detto il ministro a Radio Anch'io -". Che cosa bolle in pentola? "Questo però non significa fare marcia indietro" lasciando comunque intendere che l'ecotassa si farà, solo con qualche modifica e dettaglio più preciso.

"Se ci sono bonus per chi vuole cambiare, benissimo - sottolinea Salvini, guardando proprio al caso francese - ma non penso che ci sia qualcuno che ha un euro3 diesel per il gusto di avere la macchina vecchia, evidentemente non ha i soldi per comprarsi la macchina nuova".

Pare allora aprirsi una nuova crepa nell'intesa di governo.

Nel Governo si parla con sempre maggiore insistenza di Ecotassa, norma che prevede incentivi fino a 6.000 euro per l'acquisto di veicoli elettrici e una spesa aggiuntiva per chi invece decide di acquistare veicoli più inquinanti. "La volontà dell'Esecutivo è quella di tenerla". È nel contratto di governo. "Il Movimento Cinque Stelle si dimostra ancora una volta orientato ideologicamente alla formula 'più tasse' a carico dei cittadini". Così, se fino a ieri il ministro dello Sviluppo, Luigi Di Maio rivendicava con orgoglio il "bonus malus" dedicato alla green economy, oggi dalla definizione scelta dal vicepremier è scomparsa la parola malus: "L'ecotassa è dentro la legge di bilancio al momento ed è un bonus per le auto elettriche e a metano e le ibride".

"Io non voglio mettere alcuna tassa sulle auto familiari di cui gli italiani hanno bisogno per spostarsi. Se vado ad acquistare una nuova macchina, e il discorso vale sia per auto a metano, ibride o elettriche ci sono degli sconti fino a 6.000 euro". Tuttavia ha rimarcato che su questo la norma potrà essere migliorata nel passaggio della manovra al Senato: "Il bicameralismo perfetto esiste anche per questo", ha aggiunto. Insomma, qui ci si sta incartando per quella che forse è l'unica ideologia che caratterizza i grillini, ovvero l'ossessione ambientalista.

In realtà alcune parti sociali tranquille non lo sono per nulla.

Tornando poi su quota 100, provvedimento bandiera della Lega, Salvini afferma che "non mi risulta nessun rinvio per le pensioni in manovra, sono fantasie dei giornali".