Manovra, crollo ponte Genova: aumento accise sulla benzina. Pd: "Pagherà la Liguria"

Regolare Commento Stampare

In mattinata, con una nota stampa, dalla Regione fanno sapere (da Ansa.it): "L'emendamento del Governo alla Legge di Stabilità relativo alle accise non comporterà alcun aumento delle tasse in Liguria, ma semplicemente si rinnoveranno accise in vigore da anni e utilizzate a sostegno dei territori colpiti da emergenze di Protezione Civile". La smentita arriva dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in una diretta video sulla sua pagina Facebook. "Non ci sarà un centesimo in più di accise, ma solo euro destinati alla lotta al dissesto idrogeologico nella nostra Regione", ha ribadito ancora la Regione Liguria. Il Governo, dopo aver fatto un decreto che metteva poco o niente per il Ponte Morandi, ora prevede aumento accise benzina (quelle che Salvini voleva abolire in campagna elettorale.): "+0,05 euro/litro in Liguria". Toninelli si è però detto sicuro che i soldi stanziati dall'esecutivo saranno sufficienti. "Se poi Toti - ha concluso Toninelli - non fosse in grado di gestire correttamente tutte le risorse, gli abbiamo dato la possibilità di sopperire a questa incapacità di gestione".

E' una misura che porta nelle casse della Protezione civile circa 7 milioni.

"Razionalizzare l'utilizzo delle auto blu e degli aerei di Stato, oltre che l'utilizzo dei servizi di scorta personale" è il punto 26 del contratto di governo; invece, "eliminare le componenti anacronistiche delle accise sulla benzina" è il punto 11.

Il presidente della Regione chiarisce ulteriormente, replicando anche a quanto detto dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, che aveva dichiarato: "Ho appreso anche io della notizia di questo emendamento proprio ieri sera e penso che sia un emendamento cautelativo, non impositivo, perché interviene solo su responsabilità e decisione del presidente della Regione Liguria in caso di necessità".