E' morto uno dei militari trovati dopo la collisione degli aerei americani

Regolare Commento Stampare

Un velivolo da combattimento F/A-18 Super Hornet e uno da rifornimento C-130 si sono scontrati durante un'esercitazione a 100 chilometri da Capo Muroto, nella prefettura giapponese di Kochi, secondo quanto riferito dal ministero della Difesa nipponico e dal comando Usa dei marines.

Le circostanze dell'incidente non sono chiare, ha riferito il comando Usa. Al termine dell'intera operazione di soccorso dei militari americani, la Casa Bianca ha già stabilito di ricevere una reazione in cui informare dei maggiori dettagli in modo da far partire una accurata indagine per carpire meglio tutti questi ultimi strani incidenti militari. Dopo lo scontro fra i due aerei entrambi sono precipitati e caduti in mare, ma i sei occupanti dei velivoli sono riusciti a lanciarsi prima di entrare in contatto con l'acqua. L'operazione ha coinvolto l'aereo americano F-8A, l'ufficio della Difesa giapponese e la guardia costiera. Gli aerei erano decollati dalla stazione di Marine Corp Iwakuni, poi non è chiaro cosa sia accaduto.

Sulla vicenda intanto è stata aperta un'inchiesta.