Petrolio: Qatar lascerà Opec a gennaio

Regolare Commento Stampare

A gennaio il Qatar lascerà l'Opec, l'organizzazione dei paesi esportatori di petrolio.

L'uscita del Qatar è dovuta allo scontro frontale che oppone diversi Paesi dell'area.

Una decisione a sorpresa, che piomba sul mondo dell'energia senza alcun preavviso e rischia di complicare gli equilibri del settore energetico mondiale: il Qatar dopo 58 anni, lascia l'Opec, l'organizzazione dei produttori di petrolio con effetto (quasi) immediato. Una scelta, quindi, motivata dalla necessità "di mantenere e rafforzare la posizione del Qatar come principale produttore di gas naturale" nell'area del Golfo e la sua leadership mondiale nell'export.

"L'Opec - ha spiegato Kaabi - è stata informata della decisione prima dell'annuncio del Qatar, che era membro dal 1961".

Le conseguenze della notizia del ritiro dell'Emirato non si sono fatte attendere.

Immediate le ripercussioni sul prezzo del Wti, il greggio di riferimento Usa, che balza del 5% a un passo dai 54 dollari al barile. Secondo gli analisti, al prossimo vertice ci sarà un taglio di 1-1,4 milioni di barili al giorno rispetto a ottobre.