Di Maio: 'Trattare con Ue senza tradire gli italiani'

Regolare Commento Stampare

Nel merito ha anche garantito che non si vedrà al ribasso il reddito di cittadinanza e, come smentito da fonti di Palazzo Chigi, non c'è ipotesi di ridurlo a 500 euro: "Non dobbiamo aggrapparci a questi numerini: oggi il tema principale è che se l'economia rischia di fermarsi dobbiamo fare una manovra che mette soldi nell'economia". L'apertura di Di Maio arriva all'indomani della diffusione dei dati Istat sul Pil negativo, che di fatto scardina la manovra fondata sulla 'supercrescita', e alle voci di un lavorìo per cambiare l'impianto della legge di bilancio, i cui emendamenti del governo arriveranno in serata. "L'obiettivo è evitare la procedura di infrazione, è il primo obiettivo nell'interesse dell'Italia ma, fatemi dire, anche dell'Europa", ha detto Conte.

"L'Italia è stata lasciata sovente sola" sul fronte dell'immigrazione, "ha chiesto e chiede con governi di diverso orientamento che l'Unione europea assuma in maniera concreta nella sua dimensione continentale questo fenomeno, che non va ignorato ma affrontato". Nella trattativa, se non si chiede al governo di tradire gli italiani, perché noi non tradiremo gli italiani, possiamo portare avanti tutti i punti di caduta e compromessi che vogliamo.

A ribadire che ci sono delle possibilità di apertura, anche Luigi Di Maio. "Con questa manovra mettiamo 37 miliardi in investimenti per il rischio idrogeologico, nei pensionamenti di chi non poteva andare in pensione con la legge Fornero, nel reddito di cittadinanza, nell'abbassamento delle tasse alle imprese".

Intanto chi ha detto di essere allarmato è il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia.

Con l'Unione europea, continua, "siamo sulla medesima barca, bisogna approdare ad una terra ferma", spiega ancora Conte, che ribadisce come siano "ragionevoli e non azzardate" le previsioni di crescita indicate nella manovra. Il decreto dignità è a risorse zero. "Se riusciamo a fare questo - ha aggiunto - non serviranno più i mega impianti di incenerimento ma soltanto creare un modello di raccolta differenziata in cui i cittadini risparmiano sulle tasse e allo stesso tempo abbiamo più posti di lavoro".