Inter, Spalletti: "Difficile vedere Nainggolan contro la Roma"

Regolare Commento Stampare

Seconda giornata di ritorno dei gironi di Champions League. Loro proveranno a vincere le ultime due partite, sono convinti di avere la forza per farcela.

"Secondo me è da ricondursi a quelle che sono le caratteristiche dei giocatori rispetto al fisico".

Non mancherà anche l'opportunità di vivere le emozioni di una partita così importante anche in streaming. Da quest'anno, e per i prossimi tre, le partite di Champions League verranno trasmesse da Sky, che ha i diritti per trasmetterle tutte, e dalla Rai, che ad ogni turno trasmetterà una partita del mercoledì di una squadra italiana. "Ma a questi livelli sono discorsi che non vanno neanche fatti", ha replicato Spalletti. Possiamo qualificarci, ma dovremo sudarcela fino all'ultima goccia. "Ci siamo confrontati e abbiamo fatto delle buone cose". Con questo gol Tottenham e Inter sono appaiate a quota 7 punti in classifica, ma il Tottenham alla luce del 2-1 per l'Inter a San Siro è in vantaggio negli scontri diretti. "E' questo l'atteggiamento che si deve avere, è questo che dà sostanza". "Mi sono poi perso una sostituzione andando a fare questa scelta iniziata però all'inizio abbiamo parlato con i medici ed era tutto apposto". "Forse non abbiamo usato tutta la personalità che possediamo".

Il Tottenham ha recentemente battuto il Chelsea in campionato: "L'ho vista bene la partita e l'ho anche rivista". Oltre alla vittoria (chiaramente) l'Inter ha infatti un altro risultato utile per conquistare la qualificazione: il pareggio.

"Sarà difficile vedere Nainggolan all'Olimpico contro i giallorossi". Sarebbe un errore pensare di poter fare risultato soltanto difendendo nella nostra area di rigore.

Nel match d'andata, l'Inter riuscì ad imporsi in maniera incredibile: "Da allora abbiamo affrontato due tra le squadre migliori d'Europa, siamo entrati in questo tipo di realtà". E' chiaro che le difficoltà ci sono quando si gioca contro queste squadre perchè hanno fisicità nella gestione della partita. "Loro hanno più giocatori da palla addosso, noi dobbiamo 'pettinarla' la palla, altrimenti facciamo fatica".