Kubica ritrova un volante in Formula 1

Regolare Commento Stampare

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, è arrivata l'ufficialità: Robert Kubica sarà pilota titolare della Williams per la stagione 2019 di Formula 1. Per il polacco, che compirà 34 anni il prossimo 1 dicembre, è un grande ritorno nel circus, ben otto anni dopo la sua ultima gara in F1.

"Non posso che ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato in questo periodo difficile della mia vita - ha spiegato un emozionato Kubica in conferenza stampa - È stato un lungo viaggio, probabilmente non ci credeva nessuno e sono stato l'unico a non arrendermi mai, ma quello che pareva impossibile si è avverato e inizia ora una nuova sfida". Non sarà facile ma con il duro lavoro e la dedizione, sia io che George lavoreremo insieme per cercare di aiutare la squadra a fare sempre meglio e guadagnare posizioni nella griglia. Dal 2019 sarà in pista sul serio, come primo pilota. Se non pensassi di essere competitivo, non sarei qui.

CLAIRE WILLIAMS: "ENTUSIASTA DI VEDERE COSA PUO' FARE" - "Sono davvero entusiasta di vedere cosa può fare", ha detto la vice presidente della squadra, Claire Williams, annunciando l'ingaggio del pilota di Cracovia che prima dell'incidente aveva raggiunto un totale di 12 podi conquistando la sua prima vittoria nel 2008, quando concluse quarto nel campionato piloti. "Sono entuasiasta di poter dire che farò parte dello scheramento di Formula 1 nel 2019". Grazie ancora a tutti coloro che mi hanno sostenuto e hanno creduto in me. "Sarò finalmente sullo schieramento al volante di una vettura di Formula 1, e non vedo l'ora di tornare a correre". Ed invece, 7 anni dopo quel tremendo incidente (8 al momento effettivo del ritorno nel 2019, ndr), Kubica è tornato a sfrecciare dietro il suo sogno sui circuiti di tutto il mondo. Vorrei anche ringraziare Lance e Sergey per il loro duro lavoro in quella che è stata una stagione difficile.